Come Comprare Bitcoin in Contanti

Quando si parla di acquistare Bitcoin spesso si fa riferimento ai classici mezzi che permettono di svolgere questa operazione, come le varie piattaforme di exchange. Essi consentono di utilizzare i metodi di pagamento elettronici, ovvero le prepagate e le carte del conto bancario, oppure strumenti quali Paypal e altri. Ebbene, occorre prendere in considerazione anche la possibilità di effettuare l’acquisto della criptovaluta usufruendo del denaro contante, soluzione che apre le porte a tutti coloro che magari non hanno uno dei metodi di pagamento prima citato e che vogliono comunque entrare in possesso della moneta virtuale. In questo caso occorre parlare di due strumenti che consentono di svolgere questa procedura, ovvero l’acquisto dei Bitcoin con i contanti: gli ATM Bitcoin e i Local Bitcoin. Entrambi consentono di svolgere questo tipo di operazione in maniera immediata e senza riscontrare particolari difficoltà. Scopriamo ora come funzionano questi due mezzi e come devono essere usati per poter effettivamente entrare in possesso della moneta virtuale più famosa online.

ATM Bitcoin

La prima delle due soluzioni che permette di comprare Bitcoin in contanti è rappresentato dagli ATM Bitcoin. Ma che cosa sono? Queste strutture fisiche sono molto simili agli sportelli ATM di una banca. La sostanziale differenza che caratterizza questo tipo di ATM è dato dal fatto che questo è sempre connesso alla rete di internet e questo per un semplice motivo, ovvero fare in modo che lo strumento comunichi con il wallet in possesso dell’utente, permettendo quindi il trasferimento immediato dei Bitcoin acquistati.

Occorre precisare come ogni ATM Bitcoin sia differente e si presenti con delle funzioni uniche, quindi il procedimento per acquistare la criptovaluta potrebbe subire delle differenze e a seconda dello strumento che si utilizza. Nella maggior parte dei casi si accedere al proprio wallet e si inseriscono i contanti o il metodo di pagamento digitale desiderato per acquistare Bitcoin. Successivamente vengono generate due chiavi, una pubblica e una privata che, una volta utilizzate, permettono l’invio dei BT nel proprio wallet. L’operazione, generalmente, richiede qualche minuto e ovviamente occorre prendere in considerazione la possibilità di riavviare il proprio portafoglio digitale per verificare che il trasferimento sia avvenuto realmente.

Particolare attenzione anche a una caratteristica che spesso contraddistingue questo strumento: in alcuni casi, infatti, viene generato un nuovo wallet temporaneo nel quale vengono depositati i Bitcoin acquistati con i contanti. Pertanto occorre annotare l’indirizzo affinché poi sia possibile concludere correttamente il trasferimento della criptovaluta presso il wallet che viene utilizzato abitualmente.

Comprare Bitcoin

I Local Bitcoin 

Il secondo metodo che permette di effettuare l’acquisto in contante dei Bitcoin, sempre in maniera digitale, è rappresentato dai Local Bitcoin. In questo caso parliamo di siti di broker dove è possibile effettuare la compravendita dei Bitcoin tra utenti privati che intendono vendere o acquistare la moneta virtuale.

Per entrare in possesso della moneta virtuale occorre aprire una nuova domanda dove si inseriscono i dati come la quantità di Bitcoin che si intende acquistare e la somma di denaro massima che si vorrebbe investire. Una volta generata, il sistema di Local Bitcoin inizia a creare i vari match prendendo in considerazione le diverse caratteristiche che vanno a contraddistinguere appunto la richiesta dell’acquirente. I venditori, a seconda delle loro esigenze, si occupano poi di effettuare dei preventivi indicando sia la quantità di Bitcoin che sono intenzionati a vendere e il prezzo di acquisto. Il sistema invia quindi una notifica a chi ha creato la domanda, ovvero l’acquirente, che potrà stabilire se accettare o meno quel preventivo. Qualora la domanda dovesse essere completamente accettata, le due persone contrattano sul metodo di pagamento e sulle tempistiche di invio dei Bitcoin.

Per questo motivo occorre prendere in considerazione l’utilizzo di portali sicuri che non abbiano profili fake o che creino situazioni di svantaggio per l’acquirente o il venditore, facendo quindi in modo che la situazione possa essere tenuta sotto controllo.

Considerazioni Finali

La scelta di uno dei due metodi deve essere presa valutando i limiti e gli eventuali costi di commissione che andranno a caratterizzare tale operazione. In questo modo, infatti, è possibile avere la concreta occasione di capire quanti Bitcoin sia possibile acquistare e quali saranno le spese aggiuntive che si devono sostenere. Occorre prendere anche in considerazione la rapidità dell’operazione che deve essere svolta, in maniera tale che il risultato finale possa essere ottimale. Pertanto, valutando tutti questi aspetti è possibile scegliere quale sia il metodo ideale per portare a termine tale procedura.

Info su Veronica Ferretti

Veronica Ferretti
Veronica Ferretti, laurata in Economia Aziendale e da sempre appassionata di scrittura è la direttrice responsabile di dcorp.it. Si occupa di stabilire il piano editoriale quotidiano del sito, distribuire i contenuti da scrivere a i vari redattori, e di revisionare i contenuti prima della pubblicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *