Come Comprare Bitcoin in Tabaccheria

Uno dei fenomeni che più di tanti altri ha rimescolato le carte in tavolo negli equilibri finanziari globali è certamente quello delle criptovalute. Di per sé le criptovalute, conosciute anche con la denominazione di criptomonete o valute digitali, non rappresentano certo una novità recentissima, ma ciò che ha consentito una loro diffusione così capillare e una forza d’impatto così devastante è stato dovuto a un cambiamento dei tempi e a un’esponenziale digitalizzazione. Tra le varie criptovalute esistenti sicuramente quella più nota, anche presso il grande pubblico, è Bitcoin, una valuta che ha segnato senza alcun dubbio un’epoca e che ancora oggi riesce a mantenersi in vetta tra le valute digitali con più valori e più scambi effettuati.

Sono diverse le metodologie disponibili tramite cui è possibile comprare Bitcoin. Esiste una moltitudine di piattaforme, ciascuna ideata per rispondere a specifiche esigenze e competenze. La loro straordinaria capillarità ne ha però reso possibile l’acquisto anche nelle più comuni tabaccherie? Scopriamolo.

Come Acquistare Criptovalute in Tabaccheria

Acquistare Bitcoin in tabaccheria, così come in una banca, è effettivamente impossibile e i motivi sono da ricercare nella natura stessa delle criptovalute. Le valute digitali sono state ideate e realizzate in modo tale da rappresentare un sistema di pagamento completamente slegato dalle classiche dinamiche finanziarie e prettamente autonomo e decentralizzato, tutte peculiarità che le rendono inadatte a una compravendita che possa espletarsi in un istituto bancario e tanto meno in un esercizio commerciale. Per poter acquistare Bitcoin senza alcuna problematica e con rapidità e sicurezza è necessario rivolgersi a determinate piattaforme.

Come Acquistare Bitcoin e Criptovalute in Sicurezza

Come detto, per poter acquistare valute digitali, compresi i Bitcoin, la scelta migliore è quella di rivolgersi a specifiche piattaforme in cui, previa registrazione, sarà possibile iniziare delle attività di compravendita, investire i propri fondi e controllare la natura e l’andamento dell’investimento effettuato. I portali che consentono queste operazioni sono innumerevoli e benché ognuno abbia i propri naturali punti di forza, il loro funzionamento di base è pressoché il medesimo.

Prima di tutto, però, occorre differenziare tra Broker ed Exchange: ambedue i termini identificano piattaforme in cui è possibile comprare, scambiare e vendere criptovalute, ma ci sono alcune difformità di base. Un exchange è un luogo prettamente deputato alla compravendita di criptovalute e queste rappresentano il solo business che viene preso in considerazione. Un broker, al contrario, è un luogo in cui è sì presente il commercio di criptovalute, ma anche ulteriori mercati finanziari come azioni, CFD, etc. Com’è facile immaginare, alla diffusione delle criptovalute è stato corrisposto anche un aumento considerevole di exchange e broker atti a una loro trattazione. Oggigiorno è difficile districarsi tra tutte le soluzioni offerte dal mercato, però ce n’è una che per l’eccellenza delle sue funzionalità, il flusso d’utenza e di affari registrati quotidianamente e la semplicità d’uso spicca senz’altro sugli altri, parliamo del broker eToro.

eToro
Scopri i vantaggi della piattaforma eToro

Come Comprare Bitcoin su eToro

EToro è un broker caratterizzato da un’estrema versatilità, a tal punto da poter disporre addirittura di 18 criptovalute differenti e altri mercati finanziari, nonché di un’altissima usabilità che lo rendono la soluzione ideale per principianti ed esperti. La procedura d’acquisto è decisamente semplice e si articola su step delineati e chiari in ogni sua fase. Dopo l’ovvia registrazione al servizio, basterà semplicemente recarsi in homepage e qui tra i vari mercati a disposizione optare per Bitcoin per essere immediatamente reindirizzati nel settore deputato alle criptovalute. Cliccando sull’esplicativo pulsante Acquista, sarà possibile determinare l’importo dell’investimento prima di confermare definitivamente l’operazione. Tutte le transazioni eseguite saranno in ogni momento visualizzabili sul proprio profilo mediante la funzione Cronologia.

Costi e Commissioni

Il primo costo da sostenere con eToro sarà quello relativo al deposito, requisito imprescindibile in assenza del quale risulterà impossibile effettuare qualsivoglia operazione. L’esborso minimo richiesto sarà di 200 Euro. Decisamente vantaggioso l’aspetto legato alle commissioni, che difatti risulteranno assenti in tutte le transazioni sia in entrata sia in uscita, l’unica ovvia presenza da sostenere sarà quella dello spread. Le operazioni di deposito, espletabili mediante Paypal, carta di credito/debito o bonifico bancario, saranno anch’esse gratuite. Per quanto concerne i prelievi, invece, a fronte di un trasferimento minimo per operazione di 25 Euro verrà applicata una relativa commissione che di norma, in base alla metodologia impiegata, ha un importo pari o inferiore ai 5 Euro. Infine, qualora l’utente dovesse far registrare un’assenza continuativa dalla piattaforma per un quantitativo totale di 12 o più mensilità, la tassa applicata sarà di 10 Euro.

La Procedura di Registrazione sul Sito

L’iter procedurale richiesto per potersi registrare sulla piattaforma eToro è decisamente semplice e in grado di poter essere affrontato anche da utenti con conoscenze informatiche medio-basse. Per prima occorrerà recarsi sul sito ufficiale del broker e cliccare sul pulsante Iscriviti Subito posto in homepage, in alto sulla destra. Nella pagina successiva sarà possibile immettere tutti i dati necessari per la creazione del proprio account, tra i quali il nominativo, un indirizzo mail e un numero di telefono. In alternativa è anche possibile registrarsi mediante l’account Google o quello Facebook.

Qualora nell’immediato non si vogliano mettere in gioco le proprie finanze e si prediliga un approccio cauto, è possibile usufruire di una versione Demo tramite cui effettuare trading online senza il rischio di perdere denaro reale. Un modo molto apprezzato per entrare in sintonia con il sito stesso. Infine, per non dover incorrere in limitazioni nell’uso è consigliabile verificare il proprio account rivolgendosi alla sezione apposita posta sul profilo personale, procedura che si espleterà attraverso l’upload di un documento di riconoscimento, codice fiscali e di altri dati accessori. Dopo aver depositato almeno 200 Euro, si sarà in grado di compiere tutte le operazioni che si vuole, compreso l’acquisto di Bitcoin.

Considerazioni Finali: Perchè Affidarsi a eToro

Etoro è uno dei broker più affidabili e finanziariamente solidi presenti sul mercato, le sue funzionalità di base sono ideali per consentire al principiante di mettersi alla prova nel difficile settore del trading online e anche grazie alla presenza della versione Demo poter acquisire una certa dimestichezza prima d’investire del denaro reale. Oltre a ciò, la presenza di opzioni davvero complete in grado di soddisfare l’utente più competente può essere annoverato come un plus importante, senza contare poi la preziosa disponibilità di features come il copy trading, con cui studiare attentamente le strategie di esperti e professionisti. Per queste ragioni e molte altre ancora eToro rappresenta senza alcun dubbio una delle piattaforme più preziose a disposizione dei futuri investitori.

Info su Veronica Ferretti

Veronica Ferretti
Veronica Ferretti, laurata in Economia Aziendale e da sempre appassionata di scrittura è la direttrice responsabile di dcorp.it. Si occupa di stabilire il piano editoriale quotidiano del sito, distribuire i contenuti da scrivere a i vari redattori, e di revisionare i contenuti prima della pubblicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *