La Criptovaluta CRO di Crypto.com raggiunge il massimo storico dopo essere stata quotata su Coinbase

L’exchange di criptovalute quotato in borsa Coinbase ha aggiunto in modo aggressivo diverse nuove criptovalute negli ultimi tempi. Ma questo si è esteso oltre monete e token poco noti come Jasmy Coin e ARPA Chain a una risorsa più sorprendente: Crypto.com Coin (CRO).

Coinbase ha annunciato ieri che il trading di CRO basato su Ethereum sarebbe iniziato immediatamente. La quotazione è stata una manna per CRO, che ha raggiunto oggi il massimo storico di 0,29 $. Secondo CoinGecko è aumentato del 13% nelle ultime 24 ore, con oltre il 20% del volume degli scambi durante quel periodo proveniente da Coinbase. Ora si classifica come la 32a più grande criptovaluta per capitalizzazione di mercato, con 7,3 miliardi di $, appena sopra FTX Token.

Crypto.com
Crypto.com

Crypto.com Coin proviene dall’exchange Crypto.com, uno dei primi cinque exchange spot di criptovalute per volume. Simile a Binance Coin, gli utenti dello scambio ricevono ricompense in CRO e possono utilizzare l’asset per pagare servizi con uno sconto. Inoltre, possono utilizzarlo per accedere ad applicazioni finanziarie decentralizzate per prestiti, prestiti e asset swap senza un intermediario centralizzato.

Crypto.com, come FTX e persino Coinbase, ultimamente è stato impegnato a tutto campo per attirare gli appassionati di sport sulla piattaforma. Sta preparando una collezione UFC NFT e ha una collezione con i Philadelphia 76ers, ha firmato un accordo di sponsorizzazione quinquennale con la Formula 1 e ha dato il via a una campagna pubblicitaria con la star del cinema Matt Damon nel “Thursday Night Football” della scorsa settimana.

Ma una quotazione in una borsa rivale rappresenta una specie di colpo di stato. Coinbase supporta già il trading di Tether, che compete con la propria stablecoin, USD Coin, ma finora è rimasto lontano dagli asset emessi da altri exchange centralizzati.

Coinbase ha rifiutato di commentare la quotazione di CRO. Tuttavia, ha indicato le recenti dichiarazioni del CEO Brian Armstrong, che ha affermato: “Vogliamo essere come l’Amazon delle risorse, elencare tutte le risorse legali”.

Info su Mattia Lombardi

Mattia Lombardi
Mattia Lombardi, Redattore di dcorp.it, da diversi anni si occupa di scrivere di tematiche di economia e finanza, dal 2016 si è avvicinato anche al mondo delle criptovalute e si occupa di scrivere contenuti legati alle news di questo settore ed affini, soprattutto news su tematiche di interesse del settore e nuove tecnologie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *