La Federazione Internazione di Scacchi lancia il suo negozio di NFT

Giusto in tempo per i Campionati Mondiali della Federazione Internazionale di Scacchi questo mese a Dubai, la Federazione Internazionale di Scacchi (FIDE) ha annunciato oggi una partnership con TON labs per lanciare un nuovo mercato NFT dedicato allo sport degli scacchi.

ChessNFT.com presenterà arte digitale e oggetti da collezione con momenti iconici negli scacchi. Uno dei giochi più antichi ancora giocati, gli scacchi hanno visto una rinascita in popolarità da quando la miniserie di Netflix del 2020 “The Queen’s Gambit” lo ha inserito nella conversazione culturale.

Scacchi NFT
Scacchi NFT

“La FIDE ha iniziato un viaggio entusiasmante e ambizioso di digitalizzazione per portare nuove esperienze e opportunità agli appassionati di scacchi di tutto il mondo”, ha dichiarato il presidente della FIDE Arkady Dvorkovich in un comunicato stampa. “Siamo entusiasti di uno dei primi passi per essere un mercato NFT completo, arrivando giusto in tempo per la partita del campionato mondiale a Dubai”.

Fondata nel 1924 a Parigi, FIDE comprende 195 associazioni nazionali di scacchi in tutto il mondo. TON, nel frattempo, è una propaggine del fallito Telegram Open Network. La popolare app di messaggistica Telegram, che era dietro lo sforzo, è stata esaminata dalla SEC nel 2020 dopo che l’agenzia ha definito il suo token GRAM nativo una sicurezza.

Sebbene TON non abbia mai superato la fase di test, nel maggio 2020 TON Labs ha contribuito a lanciare la blockchain TON gratuita utilizzando il codice open source del protocollo TON originale.

“L’abbinamento del classico e universalmente amato sport degli scacchi con il mondo della blockchain e delle criptovalute ha la capacità di portare gli scacchi in primo piano nelle menti di una coorte completamente nuova di fan in tutto il mondo”, ha affermato il co-fondatore e CEO di TON Labs Alexander Filatov.

Filatov ha continuato dicendo che TON Labs e FIDE stanno permettendo alla più ampia comunità di scacchi di esplorare la loro passione in una capacità digitale unica, completamente decentralizzata attraverso NFT.

Questa non è la prima volta che gli scacchi si scontrano con le criptovalute. Nel 2019, ad esempio, FIDE ha collaborato con Algorand per lanciare un museo pop-up ad Amburgo, in Germania, dedicato alla storia della blockchain. Nello stesso mese, World Chess ha annunciato un’offerta di token di sicurezza insieme ad Algorand.

Info su Edoardo Pellegrini

Edoardo Pellegrini
Edoardo Pellegrini, Redattore di dcorp.it, è laureato in Informatica. Da sempre appassionato di Blockchain e Criptovalute scrive su queste tematiche oltra a lavorare su progetti del settore cripto che operano nel settore della DeFi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *