L’organismo di regolamentazione australiano dà il via libera agli ETF su Bitcoin ed Ethereum

Gli investitori in Australia hanno ricevuto buone notizie, con l’Australian Securities and Investment Commission (ASIC) che ha dato la sua approvazione agli investitori per offrire, acquistare e scambiare Bitcoin ed Ether nel mercato azionario tradizionale. Ciò avviene dopo che il regolatore australiano ha dato il via libera agli ETF spot di Bitcoin ed Ethereum.

Elenco delle linee guida

La Australian Securities and Investment Commission ha pubblicato venerdì una serie di linee guida relative ai requisiti relativi ai prodotti scambiati in criptovalute, consentendo ai fondi di investimento di offrire ai propri clienti ETF ancorati alle criptovalute. Ciò consentirà agli investitori di avere un’esposizione diretta alle criptovalute.

Ethereum
Ethereum

La decisione dell’ASIC di approvare gli ETF è arrivata dopo una serie di discussioni tra i diversi regolatori del paese in merito alla regolamentazione degli Exchange Traded Products (ETP) nella classe degli asset digitali.

Uno dei primi ad approvare gli ETF

La decisione della Australian Securities and Investment Commission di approvare gli ETF lo rende uno dei primi regolatori ad approvare gli ETF spot per le criptovalute. Il commissario dell’ASIC Cathie Armor ha dichiarato che sebbene le criptovalute possiedano alcune qualità uniche, possiedono anche alcuni rischi che gli emittenti di mercato e gli operatori di mercato devono considerare affinché le criptovalute soddisfino determinati requisiti normativi.

“Le buone pratiche che abbiamo pubblicato forniscono esempi pratici di come questi obblighi possono essere rispettati, in modo da mantenere la protezione degli investitori e i mercati australiani equi, ordinati e trasparenti”.

Gli investitori tradizionali ottengono l’accesso a Crypto

Con l’approvazione degli ETF Bitcoin ed Ethereum, gli investitori tradizionali hanno finalmente un ETF per monitorare i prezzi delle principali criptovalute, consentendo loro di ottenere esposizione al settore delle criptovalute. L’ETF Bitcoin Futures è stato lanciato la scorsa settimana negli Stati Uniti dopo aver ottenuto l’approvazione dalla Securities and Exchange Commission. L’ASIC sta pensando di approvare fondi simili da qualche tempo, con l’annuncio di oggi che arriva solo un paio di settimane dopo che il senatore liberale Andrew Bragg ha presentato un significativo pacchetto di riforme crittografiche in parlamento.

L’approvazione ASIC è la seconda importante approvazione di cripto-asset del mese in corso, la prima è stata il lancio di tre ETF Bitcoin Futures negli Stati Uniti dopo aver ottenuto l’approvazione dalla SEC. Anche il Canada ha approvato tre ETF Bitcoin per la negoziazione alla Borsa di Toronto nel febbraio 2021. Le approvazioni includono Purpose Bitcoin ETF, Evolve Bitcoin ETF e CI Galaxy Digital.

Anche la Securities and Exchange Commission (CVM) brasiliana ha approvato QR Capital per il suo Bitcoin ETF, con il fondo che ha iniziato a essere negoziato a giugno sulla Borsa brasiliana. Questo è stato il primo ETF annunciato in America Latina.

Guidare una crescita enorme

Bitcoin ETF e Bitcoin Futures ETF hanno portato a un’impennata della crescita nello spazio delle criptovalute. Gli ETF hanno contribuito ad aumentare l’adozione istituzionale nel primo trimestre del 2021 e hanno portato Bitcoin a un nuovo massimo storico.

Il ProShares Bitcoin Fund è diventato anche il secondo ETF più scambiato nella storia ed è diventato anche il più veloce a registrare $ 1 miliardo in Assets Under Management (AUM). Il nuovo massimo storico di BTC è stato raggiunto anche grazie all’elevata attesa per il lancio degli ETF Bitcoin. L’Australia sta cercando di fornire al Canada un modello per l’espansione del suo settore ETF.

Info su Mattia Lombardi

Mattia Lombardi
Mattia Lombardi, Redattore di dcorp.it, da diversi anni si occupa di scrivere di tematiche di economia e finanza, dal 2016 si è avvicinato anche al mondo delle criptovalute e si occupa di scrivere contenuti legati alle news di questo settore ed affini, soprattutto news su tematiche di interesse del settore e nuove tecnologie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *