MicroStrategy ha aumentato le partecipazioni in Bitcoin di 8.957 BTC nel terzo trimestre 2021

Secondo i suoi risultati finanziari trimestrali, MicroStrategy ha aumentato le sue partecipazioni in bitcoin nel terzo trimestre del 2021 di 8.957 BTC. La società ha osservato che continuerà a concentrarsi fortemente sul bitcoin come parte della sua strategia aziendale.

MicroStrategy ha pubblicato i suoi risultati finanziari per il terzo trimestre del 2021 il 28 ottobre, rivelando di aver aumentato le sue partecipazioni totali in bitcoin di 8.957. Al prezzo attuale di bitcoin di circa $ 61.500, la nuova aggiunta ammonta a $ 550,85 milioni.

La società descrive due parti principali della sua strategia aziendale, un segmento di business intelligence di analisi aziendale e l’acquisizione e la detenzione di bitcoin. Per quanto riguarda quest’ultimo, MicroStrategy si concentrerà sull’acquisizione di bitcoin attraverso l’utilizzo di flussi di cassa in eccesso e operazioni di debito e di capitale.

Bitcoin
Bitcoin

Il fatturato totale dell’azienda è di 128 milioni di dollari, che è un leggero aumento anno su anno. Al di fuori della sua strategia bitcoin, MicroStrategy vede crescere la sua domanda di analisi aziendale.

Ma la comunità cripto trova il focus sui bitcoin di MicroStrategy di maggiore interesse. La società osserva che l’aggiunta del terzo trimestre è stata acquistata a un prezzo medio di $ 46.876 per BTC, ad un costo di circa $ 420 milioni. Ciò rappresenta un profitto di $ 110 milioni al prezzo attuale.

La detenzione totale di bitcoin di MicroStrategy è pari a 114.042 BTC, con un valore di $ 3,2 miliardi, con un valore di carico di $ 2,4 miliardi. Il valore di mercato delle partecipazioni, tuttavia, ammonta a circa 5 miliardi di dollari. Pertanto, rappresenta oneri di svalutazione cumulativi di $ 755 milioni.

Inoltre, MicroStrategy mirerà a fornire la leadership nella comunità bitcoin. Lo sta già facendo in una certa misura, con il CEO Michael Saylor particolarmente concentrato sull’incoraggiare soluzioni di energia verde per l’estrazione di bitcoin.

MicroStrategy una volta era sprezzante nei confronti del bitcoin, ma tutto è cambiato negli ultimi due anni. L’azienda è tra le aziende consolidate più forti a difendere l’asset, con il suo rapporto con bitcoin piuttosto profondo. Per contestualizzare la convinzione, le partecipazioni in bitcoin sono quasi triplicate dal terzo trimestre del 2020, passando da 38.250 agli attuali 114.042.

Durante la teleconferenza sugli utili, Saylor ha raddoppiato la strategia bitcoin dell’azienda, definendola un grande investimento a lungo termine. Ha anche indicato l’app Cash di Square e la funzione di ribaltamento su Twitter come esempi di come il bitcoin avrà un impatto sugli utenti finali.

Oltre ad acquistare bitcoin in modo coerente, Saylor fa anche parte del Bitcoin Mining Council, un comitato dedicato a migliorare la sostenibilità della pratica. È evidente che MicroStrategy non si allontanerà dall’asset, che Saylor considera migliore dell’oro.

Info su Lorenzo Caruso

Lorenzo Caruso
Lorenzo Caruso, reddattore di dcorp.it, è un esperto di trading che negli ultimi anni oltre a lavorare sui classici mercati regolamentati si è didicato anche al trading di criptovalute. Scrive su tematiche legate alle nuove tecnologie, NFT e criptovalute fornendo anche spunti di analisi tecnica e fondamentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *