Peter Thiel: Bitcoin è ora parte del mix inflazionistico

In una recente intervista, Peter Thiel, cofondatore di PayPal e noto investitore, ha affermato che l’economia stava affrontando una grave crisi e che l’inflazione era la più alta da circa 13 anni. Ha commentato: “Sai, $ 60.000 bitcoin, non sono sicuro che si dovrebbe comprare in modo aggressivo, ma sicuramente quello che ci sta dicendo è che stiamo vivendo un momento di crisi.”

Incolpa le circostanze attuali delle misure di stimolo che sono state offerte agli americani e ai residenti del paese durante la pandemia di coronavirus. Dice che la Fed ha stampato tonnellate di denaro senza pensarci due volte e che crede che la Fed abbia pensato di poterlo fare senza causare problemi di valore per il dollaro USA. Dice che si sbagliavano di grosso, e ora stiamo presumibilmente pagando il prezzo.

Bitcoin
Bitcoin

Ha aggiunto ulteriormente l’oscurità e il destino commentando che l’inflazione è probabilmente “qui per restare” e che non vedremo sollievo in tempi brevi.

Per la maggior parte, bitcoin, insieme ad altre forme di criptovaluta, sono diventati strumenti di “rifugio sicuro” in seguito all’introduzione della pandemia. Molti membri del pubblico hanno visto cosa stava per accadere con il dollaro USA e altre forme di fiat e hanno iniziato a rivolgersi al bitcoin come mezzo per mantenere la loro ricchezza sicura e robusta durante i periodi di conflitto economico. Sebbene si possa sostenere che il bitcoin abbia evitato alcuni degli effetti a lungo termine dell’inflazione, negli ultimi mesi è diventato vulnerabile agli effetti inflazionistici stessi.

Non molto tempo fa, la valuta digitale numero uno al mondo per capitalizzazione di mercato è salita a ben 66.000 $ per unità, il più alto mai raggiunto da quando è stato estratto per la prima volta 12 anni fa. Sebbene l’asset sia leggermente diminuito, le cose rimangono alte per BTC e altre forme di criptovaluta come Ethereum, che recentemente è salito a un nuovo massimo storico all’inizio della settimana.

BTC ha migliorato o peggiorato le cose? Thiel è stato recentemente presentato in un’intervista in cui ha affermato di aver sottovalutato bitcoin e che vorrebbe averne comprato di più. Ha commentato: Mi sento come se ci avessi investito poco. Forse è ancora abbastanza segreto. Penso che le risposte debbano essere ancora lunghe.

Allo stesso tempo, ha offerto parole contraddittorie con ciò che sta dicendo ora. Nella sua discussione più recente, afferma che il bitcoin è una vittima dell’inflazione insieme al dollaro americano, mentre in precedenza affermava che il bitcoin era più “onesto” e serviva come segno che la corruzione che è diventata sinonimo del moderno sistema finanziario riguardava collassare.

Info su Giorgia Sartori

Giorgia Sartori
Giorgia Sartori è una Redattrice di dcorp.it, laureata in economia e finanza, lavora presso uno dei principali istituti di credito italiani e per passione approfondisce e scrive su tematiche legate alle criptovalute e finanza decentralizzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *