Trezor Wallet Hardware: Caratteristiche, Vantaggi e Prezzo

Il wallet, portafoglio elettronico per la gestione e lo scambio di moneta virtuale, è ormai un oggetto necessario ad ogni persona che vuole scambiare o detenere criptovalute. La scelta di un buon wallet è dunque un’operazione da non sottovalutare e da soppesare. Tra i tanti wallet presenti ormai sul mercato, ne troviamo di molto differenti in termini di caratteristiche e funzionalità e una delle fondamentali differenze è se siamo davanti ad un wallet hardware (fisico) o ad uno software (digitale). Tra i portafogli fisici troviamo i wallet Trezor: il Trezor One e il Trezor Model T.

I dispositivi Trezor consentono di inviare, ricevere e detenere monete virtuali nel proprio computer esternalizzando le chiavi private in un dispositivo esterno in modo da proteggere la criptovaluta da attacchi hacker, da virus o da malware. Attraverso questo tipo di dispositivi le chiavi private per accedere al nostro wallet non finiranno mai online garantendo la massima sicurezza agli utenti.

Funzionalità del Wallet

Il Trezor è un wallet di criptovalute che funziona collegandosi al nostro computer attraverso un normale cavo USB. Funziona grazie al sistema operativo Trezor Core. Entrambi i dispositivi hanno un’interfaccia utente altamente user-friendly per garantire un utilizzo intuitivo e semplice da parte di ogni tipologia di utente.

Attraverso i Trezor inoltre è possibile tenere sotto controllo oltre alle monete virtuali, anche chiavi e password. Per gli utenti più esigenti inoltre, Trezor, ha reso i suoi dispositivi compatibili con varie altre applicazioni. Da segnalare inoltre è il blog, per ogni evenienza, presente nel loro sito ufficiale da dove è anche possibile acquistare i dispositivi e fare il download dell’applicazione dedicata.

Trezor Wallet Hardware
Trezor Wallet Hardware: Caratteristiche, Vantaggi e Prezzo, Recensioni

Modelli: Caratteristiche e Prezzo

Nel mercato troviamo principalmente due modelli di dispositivi Trezor. Entrambi i modelli hanno alcune caratteristiche in comune e visivamente ed esteticamente, sono, ognuno con le proprie peculiarità accattivanti. Nel mercato al momento sono presenti un modello base, economico e un modello esteticamente migliore e con qualche funzionalità in più per gli utenti maggiormente esigenti.

Trezor One

Tra coins e tokens, supporta più di 1000 tipologie di criptovalute, e l’elenco è in continuo aggiornamento. Tutte le principali monete digitali dunque sono supportate, tra le quali Bitcoin, Litecoin, Dash, Ethereum, Bitcoin Cash, Zcash, Ethereum Classic e molte altre.

Il design del dispositivo è accattivante, ma a differenza del modello superiore ha uno schermo monocromatico a due tasti. Trezor One come già detto è assolutamente beginner-friendly.

È disponibile in due colorazioni, bianco e nero, nel sito ufficiale si trova all’incirca al prezzo di 65 euro, ma è disponibile in vendita anche su Amazon e in altri rivenditori online a prezzi sensibilmente differenti in base alle offerte.

Trezor Model T

Il supporto di coins e tokens è lo stesso del modello inferiore, la gamma di criptovalute supportate rimane la stessa molto ampia del modello economico di casa Trezor.

La differenza di questo modello premium è lo schermo, multicolore e touchscreen e la possibilità di espendere la memoria attraverso una microSD invece che solo in cloud come nel Trezor One.

Il prezzo per questo modello premium è sensibilmente superiore attestandosi, nel sito ufficiale, intorno ai 230 euro. Anche per questo modello come per quello inferiore i prezzi variano molto in base ad offerte presso i vari rivenditori online.

Sicurezza

Attraverso il cosiddetto sistema Cold Storage, Trezor garantisce la massima sicurezza contro ogni tipo di cyberattack perché le chiavi non vanno mai online. In aggiunta questi wallet prevedono la normale autenticazione a due fattori e un efficiente password manager con un sistema di PIN praticamente insuperabile.

Per chi ricerca una maggiore sicurezza e una intracciabilità senza eguali, i Trezor, sono quello che fa al loro caso essendo sprovvisti di codice seriale e dunque irrintracciabili, non solo da parte dei malintenzionati presenti sul web, ma addirittura anche da parte dell’azienda produttrice. Nessun utente potrà essere ricollegato ad un determinato wallet e, conseguentemente, ad una determinata transazione.

Considerazioni Finali

Il Trezor è sicuramente un Hardware Wallet con tutte le caratteristiche utili, una gamma di criptovalute supportate di grande valore e un design che lo rende leggero e maneggevole tanto da poter essere utilizzato come portachiavi per averlo sempre vicino, al sicuro e a portata di mano.

Tra i vari aspetti, da considerare è il fatto che i dispositivi Trezor non hanno un codice seriale, quindi, sono non sono assolutamente tracciabili. I Trezor wallet hardware, spesso vengono considerati e definiti come padri e capostipiti di questa categoria di prodotto.

Gli Hardware Wallet di casa Trezor dal molto tempo sono diventati una sorta di punto fermo per sicurezza e affidabilità tanto che sono stati usati più volte come metro di paragone per gli altri prodotti della stessa categoria.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

Info su Veronica Ferretti

Veronica Ferretti
Veronica Ferretti, laurata in Economia Aziendale e da sempre appassionata di scrittura è la direttrice responsabile di dcorp.it. Si occupa di stabilire il piano editoriale quotidiano del sito, distribuire i contenuti da scrivere a i vari redattori, e di revisionare i contenuti prima della pubblicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.